Facciata | Facciata di Santa Maria Novella a Firenze | Facciata di San Marco a Venezia | Contattaci | Links

Navigare Facile

Facciata di Santa Maria Novella a Firenze

La Facciata di Santa Maria Novella

La facciata di Santa Maria Novella, tra le maggiori chiese di Firenze, risale al Trecento e balza agli occhi per essere tutta incrostata di marmi. A destra compaiono gli avelli delle famiglie fiorentine, nicchie utilizzate con la funzione di archi sepolcrali.

Fu portata a termine da Leon Battista Alberti tra il 1456 e il 1470 al quale fu commissionata la sua ricostruzione da Bernardo Ruccellai: grazie al suo intervento essa si distinse per la sua grazia e armonia oltre che per la sua perfetta simmetria (la facciata può essere infatti inscritta in un quadrato).

Dove

Leon Battista Alberti fu abile nell'aver saputo unificare la parte antica con quella nuova, costretto a intervenire su una struttura sulla quale si era già lavorato in precedenza: egli fu in grado di rielaborare le forme e le strutture precedenti con grande mastria, basandosi sui principi della geometria modulare.

Sopra le porte della facciata le lunette mostrano al centro San Tommaso d'Aquino in preghiera davanti al crocifisso e a lato le figure di due personaggi biblici (Melchisedech e Aronne, il primo nella porta a sinistra mentre la seconda in quella di destra).

La facciata di Santa Maria Novella ospita diverse strumenti scientifici come il quadrante astronomico realizzato in marmo e una sfera armillare. Vale la pena visitare l'interno dell'edificio, a tre navate con copertura a volta e croce latina.

Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio